prodotti-madoniti

La scacciata delle Madonie al pistacchio: un buon antipasto

La scacciata delle madonie al pistacchio è la variante più fresca e delicata della scacciata semplice. Il sapore ricco del pistacchio conferisce una maggiore ricchezza gustativa a questo formaggio madonita che ben si adatta ad essere servito come antipasto o insieme ad altri formaggi vaccini anche piccanti. L’aspetto è quello della scacciata semplice che incornicia il verde del frutto del pistacchio rendendo allettante questo prodotto già al primo sguardo. Ottimo accoppiato con i bianchi fruttati e freschi.

Metodo di preparazione della Scacciata delle Madonie al Pistacchio. Il latte proveniente dalla munta serale e mattutina viene miscelato e portato alla temperatura di coagulazione di 37 °C. Viene immesso il caglio in ragione di Gr. 40 x Hl di latte. Il tempo di presa e di rassodamento si aggira intorno ai 40 minuti. Rottura della cagliata delicatamente con spino fino alla formazione di granuli della dimensione di chicchi di mais. Raccolta della cagliata e messa a spurgare su tavolo aspersorio. Temperatura e tempi di acidificazione variabili in base all’andamento termico stagionale. pH di lavorazione della tuma : 5.1. La tuma acida viene finemente frantumata e posta a filatura in acqua calda a 60 °C. Vengono formate scacciate di grandezze intorno a 0.500 g. e poste in salamoia satura (21 ° Bè) per un periodo di 3 ore per 0.500 g di prodotto. Dopo la salamoia vengono poste ad asciugare in locali a temperatura (16 °C) e umidità controllata (70%) per circa 2 giorni dopo di che vengono confezionate in sottovuoto e da tenere a temperatura da 0 a+4c.

Formato
Da Kg 0,5. Su richiesta anche da 1 kg.

Visita il sito del Caseificio Mantegna.