• Home
  • cucina
  • Ecco i dolci tipici natalizi della città di Cefalù: i catuobbisi
cucina

Ecco i dolci tipici natalizi della città di Cefalù: i catuobbisi

Dicembre è un mese magico e ricco anche di tante tradizioni culinarie. Proponiamo il dolce tipico natalizio cefaludese. Viene preparato ovunque e assume nome diverso in base al paese. Ad Isnello li chiamano “Cuorna” , a San Mauro “Cassatieddi” a Palermo “buccellati; in altri paesi “cucciddati” o “turtigliuna”. A Cefalù: Catuobbisi.

Ingredienti per la pasta: 

  • farina kg 1
  • zucchero gr 300
  • strutto gr 250
  • uova n 4
  • ammoniaca gr 15
  • latte q.b;
  • vanillina bustine n 2
  • scorza di limone grattugiata 1

Ingredienti per il ripieno:

  • fichi secchi gr 300
  • cannella q.b
  • uva passa gr 100 (facoltativa)
  • scorza di limone e arancia
  • mandorle tostate gr 500
  • noci gr 300
  • cioccolato a pezzettini gr. 200
  • zuccata gr 100 (facoltativo)
  • un pò di liquore secco o marsala all’uovo
  • un pò di caffè espresso (facoltativo)

Passare a setaccio gli ingredienti aggiungendo una goccia  d’acqua e farli cuocere un poco. a fuoco lento. Per la glassa ” ilata” : n 1 albume a neve a cui aggiungeremo gr 160 di  di zucchero a velo ( per avere una glassa pù o meno densa aggiungere zucchero a velo )

Procedimento:

Disporre la farina a fontana  “a cuonca”, al centro mettervi le uova sbattute precedentemente con lo zucchero, le bustine di  vanillina, la scorza del limone grattugiata, il latte tiepido in cui abbiamo messo l’ammoniaca. Impastare fino ad ottenere una bella palla omogenea. Fare riposare l’impasto. Stendere la pasta (a poco a poco) con il matterello , fare la forma che si preferisce (rotonde oppure fare un biscotto lungo e tagliarli ) mettervi nel mezzo il ripieno. Infornare nel forno a legna  o nel forno elettrico a 200°                      Quando sono cotti sfornare, decorare con la glassa “a ilata” e decorare con le codette di zucchero “i diavulicchi”.