Ricetta taralli napoletani con sugna e pepe

I taralli sugna e pepe sono frollini lievitati salati caratteristici della cucina campana, secondo la tradizione venduti come street food. La consistenza friabile di tali ciambelline rammenta quella della pasta frolla e le rende perfette per essere inzuppate nel vino, ma nulla vieta di mangiarle da sole come snack in qualunquemomento della giornata o anche di sbriciolarle per realizzare panature, involucri per pizze o per dare un tocco croccante in più a parecchie ricette. Andiamo pertanto a vedere la ricetta dei taralli napoletani con sugna pepe.

Ricetta taralli napoletani con sugna e pepe

Partiamo dagli ingredienti per il livietino: 100 g di farina 00; 80 g di acqua; 8 g dievito di birra fresco; 1 cucchiaino di zucchero. Ingredienti per l’impasto: 300 g farina 00; 70 g di acqua; 150 g di strutto; 15 g di sale; 5 g di pepe nero macinato; 100 g di mandorle intere pelate. 

Comincia la preparazione dei tuoi taralli dal lievitino e dall’impasto: colloca la farina e il lievito in una ciotola, getta l’acqua e metti lo zucchero, di conseguenza amalgama il tutto e lascia fermentare per un’ora in forno spento in una ciotola lievemente unta e ricoperta di unapellicola trasparente. Per l’impasto suddividi le mandorle pelate su una placca coperta di carta forno e falle tostare a 200° per pochi minuti, fino al momento in cui diverranno color nocciola. 

Di conseguenza sfornale e lasciale diventare tiepide prima di tritale nel cutter o a coltello in maniera da avere una granella grossolana e mettila da parte. Forma una pallina con l’impasto fatto con 300 g di farina, 70 g di acqua, 15 g di sale, lo strutto e 5 g di pepe. Cercalo poi di farlo riposare per 30 minuti sotto una ciotola capovolta. Fatto ciò, poi, suddividi l’impasto in pezzetti di 32 g ognuno e falli rotolare sul piano di lavoro per dargli la forma di molti cordoncini lunghi 22 cm. 

Di conseguenza prendi due a due i cordoncini e attorcigliali in maniera da creare una spirale. Poi congiungi le estremità dei due cordoncini e richiudi i taralli in maniera da avere delle ciambelline. Man mano che avanzi nella preparazione colloca i tuoi taralli su una placca rivestita di carta forno, ben distaccati l’uno dall’altro per evitare che si attacchinonel corso della lievitazione. 

Metti 25 g di strutto in una ciotolina e fallo poi sciogliere al microonde o sul fuoco quindi nell’istante in cui sarà fluido, utilizzalo per spennellare copiosamente la superficie dei tuoi taralli prima di metterli in forno statico preriscaldato a 160° per 45 minuti. Una volta tolti dal forno falliraffreddare prima di mangiarli.

Lascia un commento