Non buttare le bucce d’arancia! Ecco delle idee geniali per riciclarle

Da sempre il concetto di riciclo “esiste” anche culturalmente nell’immaginario comune anche se non sempre viene compreso ed utilizzato appieno, ed in condizioni di ristrettezze economiche come soprattutto in passato ma anche a fronte di una sensibilità maggiore nei confronti dell’ambiente, come evidenziato dai tempi attuali. Anche un elemento “di scarto” come possono essere le parti esterne dei frutti, possono ritornare molto utili, e per questo è una buona idea non buttarel e bucce d’arancia.

Questo perchè esistono svariate quanto sorprendenti (per molti) modi per riutilizare quindi riciclare questa parte che è molto ricca di nutrienti.

Le bucce d’arancia infatti possono essere estremamente riutilizzabili anche in alcuni casi, più volte in modo tale da ottenere dei risultati in vari settori.

Non buttare le bucce d’arancia! Ecco delle idee geniali per riciclarle

Non buttare le bucce d'arancia

Sicuramente non tutti lo sanno, ma una buona parte dei nutrienti tanto apprezzati negli agrumi risulta essere presente proprio nella “scorza”, ed è anche il caso dell’arancia, che è molto ricca di sali minerali e soprattutto vitamine (spicca ovviamente la C che è la più legata e “famosa” di questo tipo di frutta). Quasi sempre nel consumo tradizionale si tende a “gettare” la buccia d’arancia, che però può essere molto utile sia in cucina ma anche in altri settori.

Un esempio è dato, molto semplicemente dalla tipica nota aromatica che anche la buccia nel corso del tempo può dare all’acqua da bere: è il caso ad esempio del sistema che porta l’inserimento di una o più bucce d’arancia in un contenitore d’acqua come una caraffa o una bottiglia da lasciare in frigo per una nottata. Il questo modo l’acqua acquisirà un sapore più interessante e potrà essere più gradevole.

Ma sono anche utili per sviluppare delle marmellate, lasciandole prima in ammollo per qualche giorno e poi farle bollire in acqua così da ricavare una soluzione che equilibrata in modo corretto con gli zuccheri, potrà conferire un tocco in più in fatto di aroma e sapore alla marmellata.

La buccia di arancia può essere anche utilizzata per sviluppare i canditi aggiungendo semplicemente dello zucchero alle scorze di arancia per poi sciroppare con poca acqua. In questo modo potranno essere ricavati dei canditi da quelle che sono delle vere e proprie conserve.

Con le bucce si può anche concepire un vero e proprio liquore immergendole alcune nell’alcool puro a mo di infusione per poi miscelare il tutto con una soluzione di acqua e zucchero

Lascia un commento