Come eliminare definitivamente la muffa dalle pareti: ecco il metodo giusto

La muffa identifica una struttura di forma di vita estremamente diversificata, antica e complessa che è presente nelle nostre realtà in modo assai più costante di quello che possiamo immaginare, anche se quasi sempre l’accezione con la quale “comprendiamo” questa situazione è comunque negativa, evidente in modo particolare quando si palesa sulle pareti o in altri angoli della nostra abitazione. E non è solo una questione di mera estetica in quanto la muffa può compromettere anche la salute nostra e dei nostri cari, quindi comprendere come eliminare definitivamente la muffa dalle pareti è qualcosa di molto importante.

Non tutte le muffe sono uguali, ma tutte seguono una forma di diffusione e “natura” specifica che viene studiata da molto tempo.

Come eliminare la muffa dalle pareti in modo definitivo e “pulito”? E perchè, in molti casi questa tende a ritornare?

Come eliminare definitivamente la muffa dalle pareti: ecco il metodo giusto

Come eliminare la muffa dalle pareti

Si identifica con il termine generico di “Muffa” una generale famiglia molto diversificata che è composta da organismi pluricellulari che sono a loro volta costituiti da una serie di microrganismi assimilabili ai funghi che tendono a sopravvivere ma anche a svilupparsi prevalentemente nelle zone specifiche della casa, se questa è sottoposta ad un generale tipo di condizione.

Si manifesta quasi sempre in aree di mura e pareti con una colorazione scura, dal verde al grigio ed oltre ad essere esteticamente poco “elegante” può anche compromettere la struttura stessa e rimuovere l’intonaco o la vernice, oltre ad essere un fattore che pregiudica la salute essendo una delle principali cause di malattie respiratorie.

La muffa tende a palesarsi in particolare in condizioni di elevata umidità, e di caldo, soprattutto in estate, ad esempio nei pressi di aree dove il passaggio di aria diretto è ridotto e nei pressi di oggetti o materiali umidi. Questa può anche essere incentivata nel suo sviluppo da zone non munite di sufficiente isolamento termico.

Esistono vari rimedi anche naturali per eliminare la muffa dalle pareti, anche se è bene ricordare come appena accennato che è anche una condizione legata all’umidità quindi può essere utile valutare come aumentare il cambio di circolazione d’aria e di temperatura, ad esempio con un deumidificatore.

Il bicarbonato di sodio può essere un utile alleato, costituito in una soluzione con della comune acqua al fine di sviluppare una forma di “pasta” che miscelata a dovere ed applicata direttamente sulla muffa, dopo averla lasciata agire per 15-20 minuti con un po’ di olio di gomito potrà essere “raschiata” via.

Allo stesso modo si può sviluppare un’altra soluzione formata da acqua ed aceto di vino b ianco, da spruzzare sulla muffa e lasciar agire per oltre un’ora, prima anche in questo caso di agire manualmente ed asciugare dopo il trattamento.

Lascia un commento