età, stipendio, moglie, politica, figli, Lazio

Maurizio Sarri, uno dei più riconoscibili allenatori del calcio italiano, ha costruito la sua carriera attraverso un percorso di gavetta, iniziando dalle serie inferiori. La sua passione e dedizione per il calcio lo hanno portato a diventare uno dei tecnici più meticolosi e rispettati del campionato italiano. Sarri è noto anche per le sue posizioni forti e pittoresche sul calcio moderno, come ad esempio la sua opinione sull’organizzazione della Supercoppa. Durante la sua esperienza alla guida della Lazio, la squadra ha ottenuto il diritto di partecipare alla Supercoppa dopo aver raggiunto il secondo posto lo scorso anno. Questo risultato ha permesso ai biancocelesti di qualificarsi per la Champions League, dopo diversi anni di assenza.

Maurizio Sarri è nato a Napoli da genitori di origine toscana, Amerigo e Clementina. A causa del lavoro del padre, che era impiegato presso l’Italsider, è cresciuto a Bagnoli, un quartiere di Napoli. Durante la sua infanzia, ha vissuto anche a Castro, vicino a Bergamo, e a Faella, prima di tornare in Toscana. Dopo aver giocato a calcio come dilettante, ha deciso di lasciare il campo intorno ai trent’anni per dedicarsi alla carriera di allenatore. Inizialmente, ha lavorato presso la Banca Toscana, dividendo la sua passione per l’allenamento con il lavoro in banca. Tuttavia, con il passare del tempo, l’allenatore è diventato la sua occupazione principale, dopo aver accumulato esperienza nelle serie inferiori. Durante questo periodo, ha allenato il Sansovino.

La sua carriera è stata caratterizzata da una costante crescita che lo ha portato a diventare un allenatore professionista e, successivamente, a guidare squadre di Serie A. Nel 2014, ha allenato l’Empoli, portandolo alla salvezza e attirando l’attenzione del Napoli dopo l’addio di Benitez. Durante il suo triennio alla guida del Napoli, la squadra ha mostrato uno stile di gioco spettacolare e ha ottenuto ottimi piazzamenti in classifica, arrivando a sfiorare il titolo nel terzo anno con 91 punti. Successivamente, Sarri è passato al Chelsea, dove ha vinto l’Europa League. Ha poi allenato la Juventus, vincendo il suo primo titolo, ma la sua esperienza con la squadra è durata solo una stagione.

Dal 2021/2022, Maurizio Sarri è alla guida della Lazio. Nel suo primo anno, la squadra ha concluso al quinto posto, mentre nello scorso anno è riuscita a raggiungere il secondo posto in classifica. Oltre alla sua carriera nel calcio, Sarri si è distinto anche per le sue posizioni politiche. Si è sempre professato di sinistra e, a un certo punto, è stato addirittura considerato comunista. Durante la sua esperienza a Napoli, è stato considerato un vero e proprio personaggio rivoluzionario, anche simbolicamente. Sarri è un uomo riservato e si definisce un grande appassionato di ciclismo. È anche nipote di un partigiano e padre di Nicolè, avuto dal matrimonio con Marina, con cui è sposato da molti anni. Spesso indossa una tuta anziché il tradizionale look con giacca e cravatta.
Continua a leggere su MediaTurkey: età, stipendio, moglie, politica, figli, Lazio

Lascia un commento