Gli spinaci contengono davvero così tanto ferro? Ecco la verità

Gli spinaci sono molto conosciuti per la loro diffusione mediatica e per il personaggio di Braccio di Ferro, che li utilizza costantemente come fonte di forza. Infatti, gli spinaci sono ricchi di sali minerali e vitamine, rendendoli estremamente utili per una dieta equilibrata. In particolare, gli spinaci sono spesso associati all’apporto di ferro, che è essenziale per il trasporto dell’ossigeno nell’organismo.

Tuttavia, nonostante la fama degli spinaci in termini di contenuto di ferro, non sono l’alimento che ne contiene di più. Una porzione giornaliera di spinaci non è sufficiente per soddisfare il fabbisogno giornaliero di ferro. Anche se gli spinaci contengono una buona quantità di ferro, ci sono altri alimenti che ne contengono di più.

Il ferro svolge un ruolo fondamentale nel fornire ossigeno ai tessuti e agli organi attraverso l’emoglobina e la mioglobina. Gli spinaci cotti contengono circa 2,7 mg di ferro per 100 grammi, una quantità decente ma non paragonabile ad altri alimenti. Ad esempio, il timo contiene oltre 130 mg di ferro per etto, mentre molti legumi e frutta a guscio sono anche ricchi di ferro. Anche se gli spinaci non rientrano nella top 10 degli alimenti più ricchi di ferro, sono comunque utili per l’apporto di altri sali minerali.

Se si considerano gli alimenti di origine animale, la milza è l’alimento che contiene più ferro, seguita dalle frattaglie e dai frutti di mare come le vongole. Anche la carne, in particolare quella di bovino, è una fonte significativa di ferro. Il fabbisogno medio giornaliero di ferro per un uomo adulto è di circa 10 mg, ma durante la gravidanza il fabbisogno quasi raddoppia per le donne. È importante ricordare che il nostro organismo non può produrre ferro autonomamente e quindi deve assumerlo attraverso il cibo o gli integratori. Inoltre, la maggior parte del ferro contenuto nei vegetali è non EME, il che significa che è necessario assumerne una quantità maggiore in termini di peso per ottenere lo stesso apporto di ferro.

In conclusione, gli spinaci sono utili per l’apporto di sali minerali e vitamine, ma non sono l’alimento che contiene più ferro. Anche se una porzione giornaliera di spinaci non è sufficiente per soddisfare il fabbisogno giornaliero di ferro, possono comunque contribuire a un’alimentazione equilibrata. È importante considerare anche altri alimenti ricchi di ferro per garantire un adeguato apporto di questo nutriente essenziale per l’organismo.
Continua a leggere su MediaTurkey: Gli spinaci contengono davvero così tanto ferro? Ecco la verità

Lascia un commento