Non mettere il miele nelle bevande calde: ecco perchè

Il miele è un alimento di grande importanza nell’alimentazione umana e ha avuto un ruolo di prestigio per molti secoli, fino a tempi relativamente recenti in cui è diventato più accessibile e utilizzato in una varietà di modi rispetto allo zucchero tradizionale. In termini di proprietà nutrizionali, il miele è considerato molto migliore dello zucchero. Oltre ad essere utilizzato come dolcificante, viene spesso aggiunto a decotti e bevande. Tuttavia, secondo molti esperti, è meglio evitare di aggiungere il miele alle bevande calde.

La motivazione di evitare di mettere il miele nelle bevande calde non è solo una questione di tradizione, ma è anche supportata dalla scienza. La struttura del miele è relativamente semplice, ed è proprio per questo motivo che non è consigliabile utilizzarlo per le bevande calde.

Il miele è prodotto dalle api a partire dal nettare dei fiori o dalla melata. Durante il processo di produzione, le api trasformano queste sostanze attraverso il loro corpo. Da millenni, l’uomo ha riconosciuto l’appetibilità e il potere nutrizionale ed energetico del miele, utilizzandolo sia come alimento che come rimedio medicinale. Inoltre, è uno dei pochissimi alimenti che non si deperisce e non ha una vera data di scadenza.

Il miele è composto principalmente da acqua e zuccheri naturali come saccarosio e fruttosio. Durante il processo di produzione, il miele viene “ripulito” e riscaldato a temperature tra i 70 e gli 80 gradi centigradi. Alcune notizie false circolanti sul web affermano che il miele diventa tossico se riscaldato o aggiunto a bevande bollenti, ma non esistono prove reali di pericolo in tal senso.

Tuttavia, è importante notare che il miele troppo caldo perde le sue proprietà organolettiche e diventa praticamente inutile dal punto di vista nutrizionale. Pertanto, è consigliabile attendere qualche minuto dopo aver aggiunto il miele a una bevanda calda, in modo da poter apprezzare appieno le sue eccellenti proprietà dolcificanti e nutritive. Infatti, il miele è una ricca fonte di vitamine e sali minerali.

Nonostante il fatto che il miele possa essere aggiunto alle bevande fredde senza problemi, è meglio evitarne l’uso nelle bevande calde. Questo perché il calore può alterare la composizione del miele, compromettendo le sue proprietà benefiche. Inoltre, il miele può perdere il suo sapore distintivo quando riscaldato e può persino assumere un gusto amaro.

In conclusione, sebbene il miele sia un alimento molto versatile e nutrizionalmente superiore allo zucchero, è meglio evitarne l’aggiunta alle bevande calde. Il calore può alterarne le proprietà e compromettere il suo valore nutrizionale. Quindi, se si desidera dolcificare una bevanda calda con il miele, è consigliabile aspettare qualche minuto dopo averla preparata, in modo da poter beneficiare appieno delle sue proprietà.
Continua a leggere su MediaTurkey: Non mettere il miele nelle bevande calde: ecco perchè

Lascia un commento