Il cioccolato fondente fa bene? Ecco la verità secondo il nutrizionista

Il cioccolato fondente, ottenuto dalla pianta del cacao, è stato da sempre un alimento di grande impatto culturale. Questa variante, con un contenuto di zucchero ridotto, è spesso presente nelle diete a basso contenuto calorico. Tuttavia, è importante valutare se il cioccolato fondente faccia davvero bene alla salute. Come per ogni alimento, anche il cioccolato fondente ha i suoi pregi e difetti, che dipendono anche dalla modalità di consumo.

Il cacao è stato considerato un alimento prezioso fin dai tempi delle popolazioni americane precolombiane, che lo consumavano come bevanda. Era un lusso riservato ai guerrieri e alle persone agiate. Con la diffusione delle piante di cacao, la produzione di cioccolato si è estesa a partire dal Settecento grazie ai maestri cioccolatai. Il cioccolato fondente, che contiene una maggiore percentuale di cacao puro rispetto a zucchero e latte, è la variante preferita dagli adulti e può essere consumato giornalmente in quantità limitate per ottenere benefici.

Uno dei principali benefici del cioccolato fondente è la capacità di migliorare l’umore stimolando la produzione di serotonina, l’ormone del buonumore. Inoltre, grazie alla sua forte capacità antiossidante, il cioccolato fondente può aiutare il sistema immunitario e migliorare la funzione cardiaca e endoteliale. Consumando una quantità moderata al giorno (circa 25-30 grammi), è possibile ridurre la pressione arteriosa, soprattutto se assunto tra i pasti. Tuttavia, è importante scegliere varianti di cioccolato fondente il più “puro” possibile, con una percentuale di cacao di almeno il 75%, per ridurre la quantità di zucchero aggiunto.

È importante tenere presente che il cioccolato fondente è ricco di calorie, superando spesso le 500 calorie per etto di prodotto. Pertanto, è consigliabile consumarlo con moderazione e evitare quantità eccessive. Inoltre, le persone con problemi al fegato o malattie epatiche dovrebbero evitare il consumo di cioccolato fondente.

In conclusione, il cioccolato fondente può fare bene alla salute se consumato con moderazione. I suoi benefici includono miglioramento dell’umore, supporto al sistema immunitario e miglioramento della funzione cardiaca. Tuttavia, è importante scegliere varianti di cioccolato fondente con un alto contenuto di cacao e limitare il consumo di zucchero. Inoltre, è fondamentale evitare il consumo eccessivo e consultare un medico in caso di problemi al fegato o malattie epatiche.
Continua a leggere su MediaTurkey: Il cioccolato fondente fa bene? Ecco la verità secondo il nutrizionista

Lascia un commento