Riconoscere un prosciutto crudo di qualità: ecco i consigli dell’esperto

L’Italia è uno dei principali paesi al mondo per la produzione e il consumo di salumi, tra cui il prosciutto crudo e cotto. Per riconoscere un prosciutto crudo di qualità, è importante considerare alcuni aspetti. Innanzitutto, l’esperienza e la marca possono aiutare, ma ci sono anche vari trucchi da tenere in considerazione. Il gusto personale è importante, ma anche i “tagli” influiscono sulla qualità del prosciutto. È fondamentale considerare alcuni aspetti per riconoscere un prosciutto di alta qualità. Ad esempio, il colore della carne deve essere tra il rosso e il rosato, uniforme e brillante. Se è chiaro, potrebbe essere un prodotto proveniente da un animale meno giovane. È importante che ci sia qualche traccia di grasso nella parte centrale e che intorno alla fetta siano visibili le tipiche forme di contorno bianco. Il grasso deve essere di un bel bianco brillante, mentre un colore giallo indica una salatura incorretta e un prodotto non fresco. La stagionatura è un altro aspetto da considerare, con una durata minima di 12-14 mesi, ma è meglio optare per almeno 18 mesi per un prodotto pregiato.
Continua a leggere su MediaTurkey: Riconoscere un prosciutto crudo di qualità: ecco i consigli dell’esperto

Lascia un commento