Quali errori evitare quando sistemiamo i cassetti della cucina: la guida

Molte persone pensano che il disordine in cucina sia inevitabile, ma in realtà basta essere organizzati per mantenere tutto in ordine. Se la situazione diventa critica, si consiglia di liberare tutti i cassetti, pulire e ripartire da zero. Per organizzare perfettamente i cassetti della cucina, segui questa guida.

Una cucina ordinata si basa sulla pulizia, pianificazione e comodità d’uso. Il primo passo per riordinare tutto è liberare i cassetti e pulire a fondo, meglio ancora con l’aceto, rimuovendo briciole, macchie e polvere. Puoi anche mettere un foglio di carta o un panno assorbente sul fondo per ridurre lo sporco da pulire. Quando riordini gli utensili, considera la loro frequenza d’uso.

Di solito, il cassetto superiore è per le posate, utilizza dei divisori per tenerle ordinate. Ricordati di rimettere le posate asciutte nel cassetto. Anche i mestoli e i cucchiai di legno possono essere riposti qui. Nel cassetto sotto le posate, troverai gli accessori come grattugia, schiaccianoci, apriscatole, pelapatate, colino e mestoli vari. Anche i coltelli da cucina vanno in questo cassetto. Nel terzo cassetto, metti gli strofinacci, i grembiuli, le presine, i guanti da forno, le tovaglie e i tovaglioli di stoffa. Se hai un ulteriore cassetto sotto, puoi metterci i contenitori sigillati per gli alimenti, la pellicola trasparente e di alluminio.

Per mantenere i cassetti in ordine, è importante eliminare il superfluo. Buttare ciò che non si utilizza da anni e selezionare ciò che serve veramente è fondamentale per mantenere l’ordine. Per quanto riguarda le spezie, è meglio tenerle in vista su una mensola anziché in un cassetto. Ricorda anche di tenere le cose simili vicine per facilitare l’ordine. Per le bollette, crea un cassetto separato con due cartelline per tenere quelle già pagate e da pagare in modo da non confonderti.
Continua a leggere su MediaTurkey: Quali errori evitare quando sistemiamo i cassetti della cucina: la guida

Lascia un commento