Si può bere la camomilla per abbassare la pressione alta? Ecco la verità

Tra le bevande più comuni possiamo citare la camomilla che si ottiene dalla sua pianta omonima, dalla quale appunto viene ricavata una grande quantità di prodotti erboristici ma anche officinali. Utilizzata già nei tempi antichi, ancora oggi utilizzata soprattutto come calmante o nei periodi freddi per bere qualcosa di caldo e rilassante. Questo tipo di pianta infatti, ha poteri calmanti e spesso si preparando bevande e infusi proprio per questa benefica proprietà.

C’è però da dire che questa sostanza può presentare delle controindicazioni a cui bisogna fare attenzione, soprattutto se si ha la pressione alta o bassa. Andiamo dunque a vedere quali sono questi effetti negativi su queste persone che soffrono di questa condizione.

Si può bere la camomilla per abbassare la pressione alta? Ecco la verità

L’ipertensione non è spesso considerata una vera e propria malattia, ma una forma abbastanza comune del nostro organismo che va a colpire addirittura metà della popolazione adulta. In almeno metà dei casi, si parla di condizione non debilitante che però, ha comunque bisogno di essere tenuta sotto controllo, dato che può portare a vari sintomi come i battiti accellerati, il mal di testa, i capogiri, i fastidi al petto ed anche altre dinamiche simili. Oltre a questo può anche aumentare problemi o disturbi all’apparato cardiocircolatorio.

Per tale motivo sono sconsigliati alimenti o anche bevande a base di caffeina e teina quindi ad esempio come il tè o il caffè. Sono da evitare perché appunto contengono un eccitante per il sistema nervoso, che in quantità eccessive può essere pericoloso un po’ per tutti, ma soprattutto per chi soffre di pressione alta dato che va ad aumentare il ritmo cardiaco.

Lo stesso però non vale per la camomilla dato che va ad influenzare positivamente l’azione dei vasi sanguigni, ciò infatti ha a ridurre la pressione arteriosa.

Ovviamente però, non deve essere considerata l’unica soluzione per ridurre la pressione alta, dato che ci sono vari metodi, anche naturali, per arrivare a questo scopo. Ad esempio della semplice acqua, che deve essere consumata con regolarità, può andare ad abbassare la pressione, dato che va ad idratare il nostro corpo e quindi ci aiuta per tale scopo.

La camomilla o altri infusi e tisane però sono adatte per calmarci e anche a conciale il sonno. Quindi possiamo concludere dicendo che si può bere tranquillamente la camomilla quando si soffre di pressione alta, anzi, è un ottimo rimedio naturale per questa condizione abbastanza fastidiosa.

Lascia un commento