Si può mangiare il prezzemolo cotto o fa male? Ecco la verità

In molti paesi del mondo le spezie vengono utilizzate per insaporire e tenere insieme le varie pietanze, anche se sono considerate delle vere e proprie tradizioni che vanno ad unire varie culture. Tra le più famose troviamo sicuramente il basilico, il rosmarino, il coriandolo e anche il prezzemolo. Sono spezie entrate nella cultura di tutto il mondo anche in quella Europea. C’è però da dire che intorno a queste spezie ci sono leggende e detti antichi che riguardando agli effetti che possono essere sia positive che negative.

Alcune di queste esistono e sono tramandate ancora oggi, come ad esempio quella che riguarda il prezzemolo cotto, il quale è ritenuto nocivo ancora oggi. Andiamo a vedere più bello specifico di cosa si tratta.

Si può mangiare il prezzemolo cotto o fa male? Ecco la verità

Il prezzemolo è una pianta arbustiva che si trova in natura nei luoghi temperati e soleggiati. Viene utilizzata da moltissimo tempo per condire il cibo, ma anche per infusi, dato che si tratta di un elemento
estremamente duttile da impiegare in cucina. In effetti si può utilizzare per tantissime cose come per le zuppe, secondi a base di carne o pesce. Inoltre, il prezzemolo in antichità veniva utilizzato anche come rimedi medicinali ed officinali.

Questo perché la pianta ha eccellenti proprietà antisettiche e un potere rimineralizzante, contiene infatti ferro, magnesio, calcio e fosforo. È inoltre anche un ottimo rimedio antinfiammatorio.

Viene anche utilizzato per andare a ridurre i disturbi digestivi, ma di solito viene mangiato crudo e non cotto, proprio perché si pensa che faccia male.

Ma effettivamente il prezzemolo fa male o no? La scienza in effetti ha sempre sfatato questo mito sbagliato. Questa diceria è nata a causa di un principio attivo del prezzemolo che risulta essere un agente tossico, dato che può essere dannoso per il nostro organismo. Questo però succede solo quando le quantità sono tante e ciò significherebbe mangiare chili e chili di prezzemolo, cosa alquanto improbabile.

Dunque possiamo affermare che il prezzemolo è sicuro per i bambini e le donne in gravidanza, ovviamente è sempre meglio specificare di non esagerare con le quantità anche se ovviamente, vengono utilizzate piccolissime quantità che sono innocue. Se in qualsiasi caso, sono presenti dei sintomi sospetti è meglio consultare il medico o andare al pronto soccorso, così da valutare più velocemente la situazione e agire subito.

Lascia un commento