Un caffè al giorno per dimagrire, ecco come: la ricerca

Oggi vedremo insieme come può una normale tazzina di caffè in più al giorno cooperare in maniera decisiva al nostro snellimento. In Italia, come ben si sa, il caffè è un’abitudine. Anteriori a un caffè si parla di lavoro, si innovano nuove amicizie e nuovi rapporti affettivi. Non solo, si mette a posto anche qualche litigio.

Il caffè è una maniera per darci la carica al mattino, ma anche una maniera per spezzare il ritmo delle tante ore di lavoro. Insomma, poche persone non bevono tale bevanda. E, forse, oggi la ameranno ancor di più venendo a conoscenza che prendendo una tazzina di caffè in più si possono possedere molti benefici di linea. La caffeina è uno corroborante naturale che va a diminuire momentaneamente l’appetito e accrescere la vigilanza.

Ciò può sostenere a sentirsi meno famelici per un breve periodo, portando virtualmente a una diminuzione dell’apporto energetico. Ovviamente, come sempre facciamo nel momento in cui parliamo di salute e nutrizione, vi rammentiamo che i nostri sono solo consigli. È sempre conveniente, specialmente per determinate categorie, rivolgersi prima ad un medico.

Un caffè al giorno per dimagrire, ecco come: la ricerca

La più grande parte delle persone accresce di peso ogni anno con l’avanzare dell’età. Ma la notizia è appunto che il caffè può aiutare a impedire taleprogressivo aumento di peso. Non abbiamo mai ragionato sul fatto che il nostro amato caffè potesse avere una qualità così.

Oggi, all’opposto un gruppo di ricercatori ha analizzato se bere una tazza di caffè in più al giorno, o aggiungere zucchero e panna, abbia implicato un aumento di peso maggiore o minore a differenza dicoloro che non hanno cambiato l’assunzione.

La ricerca dovrà essere ulteriormente ultimata, ma i risultati sembrano rassicuranti. Le persone che hanno consumato una tazza di caffè in più al giorno hanno ottenuto 0,12 kg in meno di peso rispetto al previsto in quattro anni. Il supplemento di zucchero ha implicato un aumento di peso lievemente maggiore (0,09 kg) dell’atteso in quattro anni.

Il supplemento di panna o di latte non ha condizionato in maniera significante tale cambiamento di peso.Uno studio fatto su un campione parecchio alto di persone (circa 500.000 unità) e ha seguito i concorrenti per tanti anni. Per questo parliamo di una ricerca in tale momento tenuta parecchio in considerazione. Va in ogni caso specificato che i risultati raffigurano un’associazione, non una causalità.

Ciò vuol dire che lo studio non comprova che l’assunzione di caffè sia la vera ragione del mutamento di peso. Piuttosto, mostra che i due cambiamenti sono stati scrutati congiuntamente nel tempo.

Lascia un commento