Dolori insopportabili: quali sono e perché arrivano

In questo articolo andremo a vedere i dolori molto forti che hanno un’intensità realmente difficile da sopportare. Vedremo quali sono e in che situazioni si provano. La vita, co e ben sappiamo, è fatta di istanti bellissimi, in cui si è capaci di provare emozioni realmente tanto intense.

Il primo amore, la felicità di sentirsi amati, un trionfo nel lavoro, concretizzare i propri sogni, sentirsi bene e in forma. E poi ci sono dolenze molto profonde, come la perdita delle persone amate, in particolare i genitori, sorelle, fratelli, nonni, cari amici, compagni di vita ecc. Sul piano emotivovi è pertanto grande intensità, che si riscontra, in egual modo, nel bene e nel male, anche a livello fisico.

E perciò, troviamo dei periodi nella vita in cui il fisico reagisce benissimo, magari proprio grazie agli stimoli di una ottima alimentazione e di regolare attività fisica, e periodi in cui succedono cose che deteriorano il corpo e che fanno riscontrare grandi dolori.

Dolori insopportabili: quali sono e perché arrivano

Ci sono alcuni tipi di dolori intensi che si possono percepire a livello fisico, e che per l’essere umano non sono tollerabili. Può succedere, per diversi di essi, di averci a che fare una volta nella vita. Ecco quali sono. Tra i dolori che rivedono soltanto le donne e che si possono riscontrare nel corso della vita, vi è sicuramente il parto. 

Parliamo di un dolore realmente parecchio intenso causato dalle contrazioni dell’utero, a cui si possono aggiungere anche successivi dolori, tra cui crampi, bruciore, ecc. Un altro dolore che è realmente parecchio forte è la colica renale. La sua forza tocca alti livelli e ci si può scoprire in un forte stato di scuotimento. Inoltre, al dolore intenso può anche susseguirsi una sensazione di vomito.

Tale dolore percuote il fianco ed è originato dal fatto che vi è un calcolo che tende a muoversi per le vie urinarie. Fa tantomale anche il dolore al nervo del trigemino. Sono dolori tremendiche somigliano a quelli di uno scossone elettrico e che si riscontrano d’improvviso su una parte della mascella o del viso. E poi troviamo la sindrome dolorosa regionale complessa, che consta in un dolore molto violento anche per stimoli a livello tattile di forma leggera.

Può accadere in seguito a lesione ossea o nervosa e il dolore è realmente lancinante. Infine, c’è il dolore dell’essere bruciati vivi che è il più tremendo in assoluto.

Lascia un commento