L’aceto di mele contiene alcol? Ecco scoperta la verità

L’aceto di mele viene prodotto tramite fermentazione dei carboidrati presenti nelle mele o anche nel succo di mela. Si tratta di un processo che inizia con la trasformazione degli zuccheri in alcol grazie all’azione dei lieviti. Poi, un batterio, va a convertire l’alcol in acido acetico, che conferisce all’aceto di mele il suo sapore solito e molte delle sue proprietà benefiche.

Anche se come abbiamo detto prima, l’aceto viene prodotto tramite l’alcol, esso a fine processo non ne contiene grandi, ma solo meno dello 0,5%. Si tratta di una quantità estremamente bassa, che appunto lo rende non alcolico e quindi può essere utilizzato da chiunque, anche da chi evita l’alcol per motivi religiosi, di salute o motivi personali.

L’aceto di mele, viene utilizzato molto in cucina, per insaporire piatti o in varie ricette. Ma recentemente è divenuto popolare anche per le sue proprietà benefiche, ma è anche famoso per essere utilizzato per la pulizia della casa dato che ha proprietà antibatteriche e disinfettanti derivate dall’acido acetico.

Quindi, come abbiamo specificato, la produzione di aceto di mele coinvolge la fermentazione dell’alcol ma il prodotto finale è considerato non alcolico a causa della bassa percentuale residua di alcol.

L’aceto di mele contiene alcol? Ecco scoperta la verità

Molto spesso, si fa confusione tra l’aceto di mele e il sidro di mele, questo a causa della loro relazione nel processo di produzione e delle loro similitudini. Nel caso del vino, però l’aceto viene ottenuto tramite l’introduzione di batteri specifici, come la madre dell’aceto, che vanno a creare una sostanza gelatinosa dando vita al prodotto finale, l’aceto. Mentre l’alcol nell’aceto di mele viene trasformato in acido acetico tramite l’azione di batteri chiamati acetobatteri. È proprio l’acido acetico che dona a questo comporto il suo sapore e i suoi benefici.

Una distinzione fondamentale tra i due riguarda la presenza di alcol. Mentre l’aceto di mele, una volta pronto per l’uso, contiene solo tracce trascurabili di alcol, il sidro “vero” può effettivamente avere un contenuto alcolico variabile tra il 2% e il 9%, a seconda della varietà di mele utilizzate e del processo di fermentazione.

Quindi in conclusione possiamo affermare, che l’aceto di mele non contiene alcol e può essere utilizzato da tutti, ovviamente stiamo parlando di persone sane che non hanno particolari problemi ad utilizzarlo. In caso di reazioni poco chiare, è meglio consultare subito il medico, così da fare chiarezza sulla situazione.

Lascia un commento