Il prof. Salvatore Piazza ricorda il Maestro Nino Ippolito Il prof. Salvatore Piazza ricorda il Maestro Nino Ippolito

Intervista

Il prof. Salvatore Piazza ricorda il Maestro Nino Ippolito

Redazione - 26/07/2016

Chi fa parte, o ha fatto parte di una Banda musicale, certamente avrà eseguito più brani del Maestro Nino Ippolito, uno dei più grandi compositori di musica per Banda musicale di sempre. Il Professor Salvatore piazza ha voluto ricordarlo dedicandogli un brano per banda composto assieme al Maestro Andrea Cangelosi, direttore della Banda «V. M. Pintorno» della Polis Kephaloidion. Per conoscere meglio la figura del Maestro Nino Ippolito abbiamo intervistato il Prof. Piazza:

Chi è Nino Ippolito?

Il maestro Nino Ippolito è nato a Squinzano, (Lecce) il 5 novembre 1922 e nella stessa città, ormai anziano, conclude il suo pellegrinaggio terreno il 20 ottobre del 2011. Comincia a suonare la tromba a 4 anni, ben presto prende lezioni private dal vice-maestro della banda cittadina. A 16 anni entra a far parte della banda di Squinzano, diretta dall’abile M° Gennaro Abbate suonando il bombardino. Autore di numerose e straordinarie composizioni, conosciuto in tutte le bande nazionali con le sue indimenticabili e fantastiche opere ne ricordiamo qualcuna : L’Orientale, Ligonziana, Melodiosa, Ginetta, Tecla, Alba di Festa, Scherzando, Sfilata ecc.ecc. e le funebri: In Memoria, Per Emilia, ecc. ecc. Il Maestro Ippolito non è soltanto ricordato dai soli componenti bandistici, ma da tantissimi amanti del repertorio bandistico.

Cosa ha rappresentato, e rappresenta, per gli appassionati della musica per Banda?

Nino Ippolito, dalle non comuni doti compositive ha segnato la nostra storia di vocazione bandistica, negli anni più belli della nostra giovinezza. Tante volte con il Maestro Nino, ci siamo sentiti telefonicamente, mi è ancora alla memoria il suo timbro di voce allegramente baritonale, posso dire senza ombra di dubbio, che Nino Ippolito è stato un "Grande" maestro compositore, per saldare la nostra amicizia mi ha dedicato una marcia Brillante.

Quale patrimonio musicale lascia il compositore leccese?

Grazie M° Ippolito; per fortuna ci rimane di te la grande moltitudine di marce e composizioni che a lungo ti ricorderanno, come uomo, come artista e come compositore, che ha scritto la sua vita sui i righi del pentagramma. A motivo di tutto questo, per i legami di sincera amicizia e i sentimenti di stima reciproca, mi è particolarmente gradito esprimere il mio personale ringraziamento al carissimo maestro Prof. direttore/compositore, Andrea Cangelosi.

Che cosa dice al Maestro Andrea Cangelosi?

Tu sei il vero Maestro compositore, della marcia " Ippolitiana ", il mio contribuito è stato minimo. Farti i complimenti caro Andrea, sarebbe sempre sminuente nei tuoi confronti; non renderebbero l'idea della tua comunicabilità e sapienza musicale, la professionalità e bravura sono termini che ormai fanno parte del tuo curriculum ordinario della tua stessa vita. Grazie! Mi complimento con i musicisti componenti della banda, raffinati ed impeccabili come sempre, che hanno suonato con grande passione da lasciare incantati gli astanti oltre che con estrema professionalità.

Ed ai musicisti della Banda «V.M. Pintorno»?

Amici carissimi componenti della Banda M.Pintorno, continuate così, con la passione e la tenacia che vi contraddistingue. Lasciandovi guidare e favolosamente diretti, sulle righe del pentagramma dal Maestro Andrea Cangelosi. Grazie.

Grazie anche a Lei per l'intervista e per averci dato modo di conoscere un grande musicista che con le sue musiche ha allietato le nostre Feste più importanti.




LEGGI ANCHE


CEFALU'

17/08/Iurato, Caccamo, Zanicchi, i Nomadi nel cartellone estivo
17/08/Venerdì concerto di Deborah Iurato e Giovanni Caccamo
17/08/Giunge alla 7° edizione la manifestazione Passeggiata sul Mare
17/08/Da Caltavuturo arrivano i Gruppi Folk internazionali
17/08/Il Real Teatro di S. Cecilia e il Carnevale di Palermo

Il Real Teatro di S. Cecilia e il Carnevale di Palermo

17/08/Iurato, Caccamo, Zanicchi e i Nomadi nel calendario estivo
10/08/Al via il progetto “ScopriAmo Gratteri”, c
10/08/il Castello di Roccella ospita il Wanderlust Jazz Duo
09/08/Il reliquiario con le Lacrime in visita a Gratteri
08/08/E' scomparso il maestro Angelo Cangelosi
07/08/Al Via questa sera la XVIII Mostra Mercato
07/08/Anche i Giochi di Fuoco il 13 agosto
05/08/Museo Mandralisca: ad agosto nuovo orario
02/08/Primo posto per la poetessa Margherita Neri Novi
01/08/Torna a riunirsi il Consiglio comunale

Finalmente un nome alle vie in importanti contrade

30/07/Oggi la manifestazione Spiagge e fondali puliti
27/07/Due eventi da non perdere nel prossimo week - end
27/07/Presentazione del libro Il miraggio della terra nella Sicilia post-risorgimentale
26/07/Il prof. Salvatore Piazza ricorda il Maestro Nino Ippolito
26/07/Lettara aperta ai cittadini di Pedalino e Ficano
26/07/Incendio in contrada stretto: nota dell'Assessore Taravella
25/07/Lo Street Food Festival cerca proprio te!
24/07/ Happening en plein air di ventuno pittori , successo di pubblico
24/07/Questa sera il The Bass Quartet in Concerto con Musiche da Film
23/07/Un mondo di Felicità per Davide e Alida