Università.

A Catania gli studenti più bravi. A Messina i meno bravi.

La Sicilia perde un quinto dei posti per l'accesso a Medicina. Si apprende leggendo i dati diffusi dal ministero dell'Istruzione, dell'università e della ricerca sui risultati del test di Medicina e odontoiatria dello scorso 8 aprile. Come già è accaduto l'anno scorso gli studenti siciliani non sono riusciti a conquistare tutti i posti messi a disposizione nell'Isola. Non così a Catania, invece, dove gli studenti che hanno affrontato il test hanno fanno il pieno e in 317 sono risuciti a superare il test di medicina e in 23 per odontoiatria. Gli studenti catanesi occuperanno anche alcuni posti lasciati liberi dagli studenti che hanno svolto la prova a Messina e a Palermo. Perchè tutto questo? Come si ricorderà dallo scorso anno la graduatoria per l'accesso a Medicina e odontoiatria è nazionale. Entrano in facoltà, quindi, coloro che si piazzano entro i posti messi a disposizione dal ministero: 9.983 per Medicina e 949 per Odontoiatria. Per la facoltà di Medicina occorreva totalizzare un punteggio superiore a 34,10. E in Sicilia ce l'hanno fatta in 770: 307 a Palermo, 91 a Messina e 372 a Catania. I posti messi in palio erano 400 a Palermo, 215 a Messina e 317 a Catania. Come si potrò vedere gli studenti più bravi in Sicilia hanno sostenuto la prova a Catania (117%), i meno bravi a Messina (42%). A Palermo la percentuale è del 76%.



E' possibile commentare l'articolo, nell'apposito spazio sotto, solo se si possiede un account regolarmente registrato su un social network. Per questo cefalunews non è responsabile per ciò che si scrive nei commenti. La responsabilità di ciò che riporta ogni commento è del suo autore: identificato con precise generalità che vengono registrate negli archivi del social network nel momento in cui si iscrive e ottiene un proprio account

.