Cattedrale.

Le Liturgie della Settimana Santa

mercoledì 16 aprile 2014
Comunicato stampa

Con la S. Messa Crismale in Cattedrale, del Giovedì Santo, ore 09,30, si conclude il Tempo di Quaresima e nel pomeriggio si entra nel Triduo Pasquale.
Alle ore 18 la Messa della Cena del Signore presieduta dal Vescovo, Mons. Vincenzo Manzella. La sera la tradizionale "Cerca", ovvero la visita in pellegrinaggio agli Altari allestiti nelle Parrocchie cittadine.
Il Venerdì Santo momento forte è l'Azione liturgica della Passione del Signore ( 18 aprile ore 17,00).
Alle ore 20 la Processione dei Misteri con le statue del Cristo Deposto dalla Croce e dell'Addolorata. Partecipano le Autorità cittadine. La Veglia pasquale sabato alle ore 22.

"Dio non si rivela con i mezzi della potenza e della ricchezza del mondo, ma con quelli della debolezza e della povertà: «Da ricco che era, si è fatto povero per voi…». Cristo, il Figlio eterno di Dio, uguale in potenza e gloria con il Padre, si è fatto povero; è sceso in mezzo a noi, si è fatto vicino ad ognuno di noi; si è spogliato, “svuotato”, per rendersi in tutto simile a noi (cfr Fil 2,7; Eb 4,15).
È un grande mistero l’incarnazione di Dio! Ma la ragione di tutto questo è l’amore divino, un amore che è grazia, generosità, desiderio di prossimità, e non esita a donarsi e sacrificarsi per le creature amate. La carità, l’amore è condividere in tutto la sorte dell’amato. L’amore rende simili, crea uguaglianza, abbatte i muri e le distanze. E Dio ha fatto questo con noi. Gesù, infatti, «ha lavorato con mani d’uomo, ha pensato con intelligenza d’uomo, ha agito con volontà d’uomo, ha amato con cuore d’uomo. Nascendo da Maria Vergine, egli si è fatto veramente uno di noi, in tutto simile a noi fuorché nel peccato» (Conc. Ecum. Vat. II, Cost. past. Gaudium et spes, 22).
Papa Francesco, Messaggio per la Quaresima 2014



E' possibile commentare l'articolo, nell'apposito spazio sotto, solo se si possiede un account regolarmente registrato su un social network. Per questo cefalunews non è responsabile per ciò che si scrive nei commenti. La responsabilità di ciò che riporta ogni commento è del suo autore: identificato con precise generalità che vengono registrate negli archivi del social network nel momento in cui si iscrive e ottiene un proprio account

.