Incontri.

Michele Cometa e il romanzo dell'Architettura

giovedì 10 aprile 2014
Comunicato stampa

Sabato 12 aprile, alle ore 17,30, presso l'hotel Artemis si conclude il Seminario di architettura "Immaginazioni. La natura narrativa dell'architettura".
Ospite il prof. Michele Cometa docente di Storia comparata delle culture e Cultura Visuale nell’Università degli Studi di Palermo. La lezione disegna una mappa degli incontri e delle intersezioni che durante l'età di Goethe hanno segnato la formazione dell'architettura tedesca da Winckelmann a Schinkel. Essi passano tutti immancabilmente per il Sud Italia e in special modo per la Sicilia, la cui riscoperta settecentesca segna indelebilmente la cultura estetica tedesca e il magistero dello stesso Goethe.
Questa tappa fondamentale del Grand Tour – ossia del viaggio di formazione culturale e umana che i giovani europei delle migliori famiglie intraprendevano nel Settecento (e oltre) – fu la palestra e l'utopia dell'architettura moderna, il luogo insomma dove essa si venne formando e maturò i suoi ideali.
Attraverso il confronto con l'architettura meridionale, nella sua duplice tipologia: magno-greca o normanno-sveva, si è formata la coscienza artistica e professionale delle grandi figure dell'architettura tedesca del Sette e Ottocento – oltre Winckelmann e Schinkel, Gentz e Weinbrenner, Hittorf e Klenze, i fratelli Boisserée e Moller, Gärtner e Semper, Hirt e Hessemer, e altri ancora.
Michele Cometa, oltre ad essere docente universitario, da alcuni anni si occupa di teoria letteraria e cultura visuale. Tra le sue opere più recenti: Descrizione e desiderio. I quadri di E.T.A. Hoffmann (Roma, 2005), L’età classico-romantica (Roma-Bari, 2009), Studi culturali (Napoli, 2010), La scrittura delle immagini. Letteratura e cultura visuale (Milano, 2012), Mistici senza Dio.
Teoria letteraria ed esperienza religiosa nel Novecento (Palermo, 2012). Di recente ha curato le seguenti raccolte di saggi: Al di là dei limiti della rappresentazione. Letteratura e cultura visuale (Roma, 2014); Critica/Crisi.
Una questione degli studi culturali (Roma, 2014); Rappresentanza/Rappresentazione. Una questione degli studi culturali (Roma, 2014) e Lessico mitologico goethiano. Letteratura, cultura visuale, performance (Roma, 2014).
Il presidente delle Officine Culturali Costanza d'Altavilla, l'arch. Valeria Piazza, desidera rivolgere un ringraziamento speciale al prof. Arch. Marcello Panzarella che ha curato il progetto scientifico dell'iniziativa.
Un grazie speciale va anche a tutti i partecipanti al seminario che sono stati numerosi anche on-Line. Infatti è con soddisfazione che abbiamo riscontrato un gran numero di visualizzazioni, anche da varie parti d'Italia, per le lezioni trasmesse sul web da Cefalu Tv e per questo ringraziamo la Ditta Musotto che, per chi lo volesse, potrà realizzare i dvd del seminario.
Ringrazio i soci dell'associazione e in particolare Alberto Culotta per la realizzazione grafica, Marco e Silvio Ciolino per il supporto logistico e gli sponsor del seminario cioè Alta srl e Cogetur srl che hanno creduto nel progetto.



E' possibile commentare l'articolo, nell'apposito spazio sotto, solo se si possiede un account regolarmente registrato su un social network. Per questo cefalunews non è responsabile per ciò che si scrive nei commenti. La responsabilità di ciò che riporta ogni commento è del suo autore: identificato con precise generalità che vengono registrate negli archivi del social network nel momento in cui si iscrive e ottiene un proprio account

.