Cefalù. Collaborazione tra il Museo delle Trame Mediterranee della “Fondazione Orestiadi di Gibellina e il Liceo Artistico Diego Bianca Amato

Liceo restaura un abito da cerimonia tunisino

Immagine di archivio

giovedì 10 aprile 2014
Redazione

Un abito da cerimonia tunisino sarà consegnato sabato 12 aprile alla Fondazione Orestiadi dal Liceo artistico Bianca Amato. La consegna dell’abito restaurato avverrà alle ore 18,00 presso il Museo Civico di Castelbuono.

In Sicilia, ponte dell’Europa verso l’Africa, sono viventi e visibili le tracce intatte del suo lontano passato che è comune a tutti i popoli del Mediterraneo. Le analogie tra i segni e le forme riscontrabili nel patrimonio artistico mediterraneo rivelano l’esistenza della comune matrice culturale che si è intessuta sin dalla preistoria attraverso le migrazioni delle popolazioni provenienti dal Medio Oriente, la Grecia e dall’Africa.

A Gibellina, in provincia di Trapani, in quella parte della Sicilia che si protende verso il Maghreb, la Fondazione Orestiadi esplora e ricrea tali tracce e analogie nel suo Museo delle Trame Mediterranee dove le ceramiche, i gioielli, i tessuti e i costumi mostrano i legami esistenti tra le culture dei popoli del mare” (dalla Home del sito della “Fondazione Orestiadi”- Museo delle Trame Mediterranee).

In questo contesto di tradizioni millenarie, è nata una collaborazione tra il “Museo delle Trame Mediterranee” della “Fondazione Orestiadi” di Gibellina e il Liceo Artistico “Diego Bianca Amato” di Cefalù. La Fondazione ha affidato al Liceo Artistico di Cefalù il restauro di un abito da cerimonia proveniente dalla Tunisia, risalente agli inizi del XX secolo, realizzato in velluto e decorato a ricami in filati metallici: si tratta di uno degli abiti da sposa indossati durante la lunga cerimonia nuziale della tradizione tunisina, che dura sette giorni e sette notti.



E' possibile commentare l'articolo, nell'apposito spazio sotto, solo se si possiede un account regolarmente registrato su un social network. Per questo cefalunews non è responsabile per ciò che si scrive nei commenti. La responsabilità di ciò che riporta ogni commento è del suo autore: identificato con precise generalità che vengono registrate negli archivi del social network nel momento in cui si iscrive e ottiene un proprio account

.