Geraci Siculo. Il Progetto si occupa della promozione del patrimonio rurale dei territori europei

Le tradizioni geracesi presentate in Germania

Geraci

mercoledì 9 aprile 2014
Redazione

Il Comune di Geraci Siculo ha partecipato al secondo incontro, tra i partner europei del Programma Grundtvig Partenariats Educatifs, progetto "Rural Heritage Promoter" che si è svolto a Cham in Germania. Un’importante iniziativa coordinata dall' "Office de l'Environment de la Corse" che vede coinvolti tra i partner: "Coop Eco Patrimoine" (Francia), "CIEP"(Belgio), "Gatehouse Development Initiative" (Scozia), "Associaçao Geoparque Arouca" (Portogallo), “Podedwòrze" (Polonia) "Tourismusakademie Ostbayern Betriebsgesellschaft" (Baviera), "Eurokoncept 21" (Slovacchia), Fondazione "Simetrias" (Spagna). Il Progetto si occupa della promozione del patrimonio rurale dei territori europei, attraverso il confronto tra le rispettive tradizioni locali ciò per favorire cooperazione e condivisione di iniziative comuni e la diffusione di buone pratiche a livello locale. Tra gli obiettivi: la creazione di una partnership tra le parti direttamente interessate alla promozione del patrimonio culturale (cittadini, associazioni, imprenditori, politici, economisti); la promozione di un approccio partecipativo dei cittadini a livello locale e la formazione, anche attraverso workshop specifici, di una coscienza attiva per la creazione di progetti di valorizzazione del patrimonio tradizionale in generale e rurale in particolare in tutti i suoi aspetti: culinario, storico, artistico, architettonico. “All'incontro di Cham, nella foresta bavarese – ha detto il sindaco Bartolo Vienna – c’è stato un importante confronto sui rispettivi patrimoni storici, artistici, architettonici, ambientali, geologici, e sulle rispettive attività di promozione turistica del proprio territorio, il nostro Comune ha presentato la cultura materiale e immateriale del territorio, puntando sulla tradizione contadina e pastorale, sui patrimoni umani viventi, sull'artigianato, sulle pratiche di lavorazione tradizionale e sulle attività di valorizzazione del patrimonio a livello locale molta curiosità hanno suscitato la festa della transumanza e la Carvaccata dei pastori”.



E' possibile commentare l'articolo, nell'apposito spazio sotto, solo se si possiede un account regolarmente registrato su un social network. Per questo cefalunews non è responsabile per ciò che si scrive nei commenti. La responsabilità di ciò che riporta ogni commento è del suo autore: identificato con precise generalità che vengono registrate negli archivi del social network nel momento in cui si iscrive e ottiene un proprio account

.