«Partita della legalità» anche in piazza Duomo

I ragazzi che vogliono partecipare alla rappresentazione teatrale si vedranno oggi, mercoledì 9 aprile, alle ore 18:00, presso la Parrocchia Spirito Santo

Redazione - mercoledì 9 aprile 2014 - Cefalù

«La partita della legalità» si giocherà anche in piazza Duomo la mattina di venerdì 23 maggio in occasione dell’appuntamento «la piazza della legalità» organizzata anche quest’anno da cefalunews per ricordare Giovanni Falcone. Alla manifestazione hanno già dato la loro adesione le scuole cefaludesi a cui il nostro giornale ha rivolto l’invito nei giorni scorsi.

A mettere in scena ed organizzare «la partita della legalità» in piazza Duomo sarà la Parrocchia Spirito Santo. La rappresentazione del copione sarà a cura di Nicola Cefalù e Sara Vizzini. I ragazzi della Scuola Media "Rosario Porpora" di Cefalù, che vogliono partecipare, nella veste di attori, alla rappresentazione teatrale, sono invitati a recarsi, oggi, mercoledì 9 aprile, alle ore 18:00, presso i locali del "Laboratorio dei Talenti" della Parrocchia Spirito Santo, nel nuovo complesso parrocchiale il cui ingresso è sulla via Pietragrossa.

«La partita della legalità» è la realizzazione di una partita di scacchi viventi con l’obiettivo di coinvolgere, in una sfida tra legalità e criminalità, migliaia di giovani di tutta Italia e realizzare una grande campagna di sensibilizzazione nazionale. Il progetto culminerà a Palermo il 23 maggio 2014, data simbolica per il movimento antimafia, ricorrenza della strage di Capaci, giorno in cui ogni anno dal 2002 arrivano a Palermo le “Navi della legalità”. Saranno proprio gli studenti di tutta Italia a mettere in scena a Palermo, e in contemporanea nelle altre città italiane che aderiranno all’iniziativa, questa storica partita tra Stato e mafia per dare il definitivo scacco matto alla criminalità organizzata.

Scacco matto alla Mafia è un racconto di Carolina Lo Nero, pensato e scritto per le ragazze e i ragazzi delle scuole primarie (quarta e quinta classe) e delle scuole secondarie di primo grado. È uno strumento di riflessione che vuole stimolare la crescita sana e consapevole dei giovani rispetto all’impegno civile e l’istruzione scolastica. Ma Scacco matto alla Mafia è anche un progetto di educazione alla legalità. Nel racconto la lotta alla mafia portata avanti dal questore Gattinori, da Paolillo e da tutti coloro che formano la squadra della Legalità, avviene attraverso personaggi improbabili e situazioni a volte esilaranti o paradossali, ma che conservano tutte una nota di amara verità.

E' possibile commentare l'articolo, nell'apposito spazio sotto, solo se si possiede un account regolarmente registrato su un social network. Per questo cefalunews non è responsabile per ciò che si scrive nei commenti. La responsabilità di ciò che riporta ogni commento è del suo autore: identificato con precise generalità che vengono registrate negli archivi del social network nel momento in cui si iscrive e ottiene un proprio account

.